Itinerari Turistici a Gallipoli è una sezione del sito gallipoli-vacanze.com che si occupa della promozione di itinerari turistici utile a tutti coloro che intendono effettuare un viaggio alla scoperta di Gallipoli. Informazioni su visite guidate nel centro storico di Gallipoli, escursioni in barca, mini charter e crociere da Gallipoli, escursioni trekking, escursioni alla scoperta della natura incontaminata. "Itinerari Turistici a Gallipoli" propone: Gallipoli in mountain bike, itinerari enogastronomici con degustazione, itinerari alla scoperta della civiltà Bizantina e della Civiltà Megalitica e visita guidata di Lecce.

Home page Chi siamo Informazioni Legali Privacy Mappa del sito Contatti

"Gallipoli-Vacanze.com" è un portale di promozione turistica utile a tutti coloro che intendono trascorrere le proprie vacanze a Gallipoli e nel Salento.
Informazioni turistiche su Gallipoli e sulle altre località del Salento. "Gallipoli-Vacanze.com" vi fa conoscere le tradizioni, la cultura, le feste, le usanze, vi guida in interessati itinerari turistici. La nostra agenzia seleziona per Voi le proposte più interessati a Gallipoli e nel Salento in merito ad appartamenti in affitto, locazione di case vacanza, affitti ville e villette, soggiorni in residence, dimore storiche, trulli e pajare, prenotazioni presso villaggi turistici, hotel, resort, bed and breakfast, agriturismo e masserie.
Le soluzioni proposte riguardano soggiorni di vacanza sia a Gallipoli, affitti in: Corso Roma, Lido San Giovanni, Baia Verde, Punta della Suina, Lido Pizzo, Rivabella, Padula Bianca e Lido Conchiglie che nelle località limitrofe, soggiorni di vacanza a Santa Maria al Bagno, Marina di Mancaversa, Torre Suda e Marina di Alliste.

HOME PAGE

e-mail 

Tel. +39 0836/571704 - 338/3285423

Cerca hotel

Data check-in
 
Data check-out
 

 
Ricerca per tipologia

Appartamenti

Case Vacanza

Bed & Breakfast

Masserie

Ville e Villette

Residence & Villaggi

Hotel & Resort

Dimore Charme

Camping e soste camper

 
Vacanze a Gallipoli

 
Ricerca per Area Turistica

Corso Roma

Lido San Giovanni

Baia Verde

Torre Pizzo

Rivabella

Padula Bianca

Lido Conchiglie

Marina di Mancaversa

Torre Suda

Marina di Alliste

Santa Maria al Bagno

Santa Caterina

 
ITINERARIO TURISTICO VISITA GUIDATA CENTRO STORICO DI GALLIPOLI

LISTINO PREZZI

RICHIESTA INFORMAZIONI

 

Altri itinerari a GALLIPOLI

Informazioni turistiche su GALLIPOLI

 

Galleria fotografica

 

Itinerario e visita guidata del centro storico di Gallipoli - Escursioni e visite nel centro di GallipoliDURATA: Mezza Giornata
PARTENZA: Parcheggio custodito del porto
MODALITÀ: escursioni a piedi (massimo 15/20 persone)
IL COSTO INCLUDE: guida turistica in Italiano (guida in lingua straniere su richiesta a pagamento)
LOCALITÀ INTERESSATE: Centro Storico di Gallipoli

DESCRIZIONE ITINERARIO: incontro con la guida turistica presso il parcheggio custodito del porto ed inizio della vista a Gallipoli. Città di chiare origini greche (Gallipoli, dal greco kalè polìs, bella città), la storia di Gallipoli dal tardo Antico fino al Medio Evo è oscura, ma già dalla fine del sec. VI abbraccia la latinità. Nel periodo Svevo, Gallipoli si schiera con l'Imperatore contro Roma e resiste energicamente, ma inutilmente agli Angioini che, conquistatala nel 1269, la mortificano devastandola. Ripopolata nel Trecento, nel sec. XV passa agli Aragonesi che la fortificano contro le continue incursioni dei pirati. Nel 1484 è assediata dai Veneziani che tentano di farne una testa di ponte per la conquista della penisola salentina, indispensabile alla Serenissima per il controllo dell'Adriatico. Tra Cinquecento e Settecento, Gallipoli viene potenziata e rafforza il suo ruolo di scalo per i traffici nel Mediterraneo. Fra Ottocento e Novecento, pur dotandosi di edifici e strutture consone alla sua bellezza, i palazzi, le ville dell'entroterra, il Borgo, Gallipoli perde la sua centralità, trasformandosi in una pittoresca cittadina meridionale. Attualmente, profittando delle sue bellezze artistiche, architettoniche e naturali, la città sta risorgendo, tanto da essere ormai riconosciuta come la "perla dello Ionio".
Entrando nella città vecchia ad uno sguardo sulla sinistra appaiono: la Fontana Greca del sec. XVI, dall'intricata simbologia ed emblema di Gallipoli; la cappella di S. Cristina, luogo di devozione dei pescatori; S. Maria del Canneto del sec. XVII, con un portico addossato all'ingresso e un interessante interno a tre navate. Proseguendo si trova l'imponente castello aragonese, sorto su più antiche fortificazioni. Si tratta di un recinto scarpato, rafforzato da torri e da un avamposto a forma di puntone- torrione, costruito su disegni dell'architetto militare senese Francesco di Giorgio Martini, dopo il ritorno della città agli Aragonesi, alla fine del sec. XV. Superato il castello, per meglio cogliere lo spirito di Gallipoli, è opportuno procedere lungo il perimetro delle mura, percorrendo quindi Riviera C. Colombo, dove sorge la chiesa di S. Francesco di Paola del Seicento, custode di interessanti opere. Usciti dalla chiesa, tra le due torri di S. Giorgio e S. Benedetto si trova il belvedere, dal quale si "gustano" tramonti unici. Si continua l'itinerario verso "palazzo Tafuri", palazzo del Settecento, arricchito con fini decorazioni Rococò. Si prosegue alla scoperta di alcuni tra gli edifici più belli di Gallipoli: la Chiesa della Purità, del sec. XVII, dalle limpide forme della facciata, con piastrelle maiolicate che ritraggono la Vergine e un vivacissimo e colorato interno; la Chiesa di San Francesco d'Assisi, del XVII- XVIII sec., con una facciata ritmata dai chiaroscuri del tufo locale e un interno impreziosito da notevoli opere d'arte, dai gruppi scultorei alle tele. Quasi affiancate si trovano: la Chiesa di S. Maria degli Angeli, con una limpida facciata con decorazioni a piastrelle maiolicate e notevoli tele all'interno; la Chiesa del Crocifisso, del sec. XVIII, costruita a devozione dei maestri bottai, animata all'interno dai fasti del barocco, mentre l'esterno si presenta lineare con decorazioni a maiolica.; la Chiesa di S. Domenico al Rosario, ricostruita fra XVII- XVIII sec., con facciata a due ordini incompleta, ma arricchita da nicchie e da un sontuoso interno ad un'unica navata ottagonale, impreziosita da gruppi scultorei e altari finemente decorati; la Chiesa delle Anime, costruita intorno al 1660 e impreziosita da tele e stucchi nei secoli successivi. Si ritorna così verso il castello, ma l'itinerario prosegue alla volta di altri tesori nascosti di Gallipoli, quali: Palazzo Ravenna del sec. XIX, eretto in belle forme neoclassiche con paraste e colonne binate bianche; la Chiesa del Carmine (sec. XIX); il Palazzo del Seminario (sec. XVIII), con raffinata architettura e ricco di lavori in ferro e legno; la Cattedrale ricostruita intorno al 1630 è il monumento principale del Barocco gallipolino, la facciata scandita da lesene e paraste e divisa in due da una ricchissima cornice, si presenta impreziosita da motivi floreali e statue di santi protettori, nella migliore tradizione del Barocco Leccese. Poco distante è la Chiesa di S. Teresa d'Avila, dalle linee asciutte e con un interno immerso nella penombra che invita al raccoglimento. Continuando l'itinerario si possono vedere la Chiesa di santa Chiara e l'ex Oratorio dell'Immacolata (S: Angelo), ma ciò che colpisce è il fatto che Gallipoli
abbia conservato alcuni scorci splendidi e caratteristici, raccolti attorno a magnifiche architetture civili, quali: il Palazzo Arlotta (sec. XIX) in perfetto stile neoclassico; il Palazzo D'Ospina dal fine gusto Rococò, il Palazzo D'Acugna, d'impianto cinquecentesco con decorazioni sei- settecentesche e uno straordinario frantoio ipogeo; il Museo e la Biblioteca Comunale, ricchi di materiale scientifico e culturale inestimabile. Tornati indietro, si esce da Gallipoli vecchia ripercorrendo il ponte, ma l'itinerario non è ancora completo senza una visita nell'entroterra.
Attraversato il ponte verso l'entroterra, ci si ritrova nel Borgo, progettato a fine Settecento, ma realizzato solo nel corso dell'Ottocento per venire incontro alla crescita demografica, insostenibile ormai per la città vecchia. Nessuno dei nuovi edifici si impone per la rilevanza architettonica, ma nel complesso questa "nuova Gallipoli", è armoniosa ed ordinata e si carica di luce nelle stellate sere d'estate.

I CLIENTI CHE LO DESIDERANO possono:
- scegliere di gustare i piatti tipici della cucina salentina: pranzi, cene e aperitivi vengono organizzati su richiesta;
- decidere di prolungare il soggiorno prenotando una camera in hotel, bed and breakfast oppure in appartamento.
RICHIESTE: si organizzano itinerari ed escursioni su misura (bicicletta, cavallo, barca, ecc..).
INFORMAZIONI UTILI: si consiglia abiti e scarpe comode e di prestare molta attenzione alle indicazioni della guida.

 

LISTINO PREZZI

COSTO DELL'ITINERARIO  €

 

RICHIESTA INFORMAZIONI

 

© 2009-2017 Copyright Kalòs ìrtate - E' vietata la riproduzione
Kalòs ìrtate Agenzia di promozione turistica e di pubblicità in internet – Via Mazzini, 88/A – 73025 Martano (Lecce)
P.I.: 03401370758
www.gallipoli-vacanze.com - Tel. 0836/571704 - Cell. 338/3285423 - info@invacanzanelsalento.com